venerdì 27 giugno 2008

“Ma che ce fregaaaa, ma che ce importaaaaa….

...se l’oste ar vino c’ha messo l’acquaaaa”, ma parla per te, razza di fulgido esempio di cretineria, che a me la cosa mi stizza fortemente. Cioè, l’acqua nel vino?! Looota. Guarda, non ti meriti nemmeno il mio augurio di soffocare a causa di una Micro- machine involontariamente ingerita.

So già che la presenza di addirittura Due Post nel mio blog, NELLO STESSO MESE, causerà un casino di collassi. Ma al cuor non si comanda, la capra sotto la panca crepa, la palla di pelle di pollo di Apelle è ‘na cosa che mi disgusta immensamente. In poche parole, me ne frega poco.

Dicevo. Non so voi, meravigliose imitazioni di umani pieni di attività, ma io mi sto organizzando per le vacanze. Quelle dell’anno scorso, a parte la perdita della valigia, il mio letto mancante, le sveglie valentiniane, il topo nel parco, e la ricerca estenuante di cibo vero, è stata una cosa carinissima. E io reputo poche cose carinissime. Tra le quali i tappi di bottiglia colorati, ma questa è un’altra storia. Comunque. La mia vacanza ideale, si fa in compagnia dell’allegra brigata dell’anno che passò, il cui istinto omicida viene equilibrato dalla forte percentuale di pigrizia. Il che, vi assicuro, è assai confortante, ma giusto perché non devi dormire con un occhio aperto, tanto sai che quella di fronte non avrà mai la forza di premerti il cuscino in faccia. Attualmente, la meta decisa è Praga. Dico attualmente, dato che ogni diavolo di volta che tento di andare a Praga, succede qualcosa. No, seriamente. Sto attendendo la notizia alla TV che proprio sotto l’ostello preso in considerazione, ci sia una qualche bomba nucleare, o che a tutto prenotato, io muoia in un incidente. Ma seguirei il gruppo anche da spirito ectoplasmatico.

Il fatto sta nell’organizzazione. Ma quello è il fatto difficile.

I venditori sono infami. Come gli osti, intendo. Io, fanciulla speranzosa, vedo sbrilluciccarmi sullo schermo del computer il prezzo bassissimo del biglietto, e già piroetto sulle note dell’Inno della gioia, quando, aggiungendoci tasse, il costo del caricare la valigia, e il prezzo da pagare per il tessuto delle sedie che consumerò in due ore, e la sovrattassa,nel caso davvero non resistessi, per portare con me il dromedario gonfiabile (che dà un tocco di orientale), il prezzo mi aumenta notevolmente, e il mio passo di danza diventa un grande gestaccio, accompagnato da un sentito “fatt’a rota”. Corpo di mille balene dallo sfiatatoio tappato. Pubblicità carogna. Mica giusta questa cosa. Oddio, so di certo che portare con me un dromedario gonfiabile costa caro, ma maledetto cane, non dirmi “glassa”, e poi, in fondo e in piccolo leggo “bile”. Mi hai annacquato la vacanza. E come per il vino, la cosa mi stizza in maniera esponenziale. E’ mejo er vino de li Castelli, che questa zozza società.

Parapappappà.



Comunque, impongo almeno DUE ora di silenzio in ricordo della "Voce della Conoscenza" altrimenti detto Claudio Capone, deceduto portando con lui i sogni e le speranze di una marea di bimbi che la sua voce istruiva nei tempi d'oro di Super Quark. Ti abbiamo amato di bene.

6 commenti:

Colei che divenne leggenda per il suo numeri imprecisato di sveglie superiori alla 30ina ha detto...

Mia adorata, ti prometto che anche se sarai ectoplasmaticamente formata per il 10 agosto ti riserberò cmq un lettino tutto per te all'ostello.

Quindi tesori miei, che voi siate vive, morte, ricche o povere, con una gamba rotta o un braccio ingessato, che dobbiate viaggiare comodamente col vostro dromedario da compagnia o dobbiate trascinarvi in rep ceca strisciando, DATEVI UNA MOSSA E PRENOTIAMO QUEL CACCHIO DI VIAGGIO *___________*
Mi state facendo venì l'ulcera.
Ilaria mi hai sentito? Dico a te.

Ad ogni modo, lasciatemi solo dire...
NOOOOOOOOOOOOOOOOOCLAUDIOCAPONENOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
HO SCOPERTO ORA COME SI CHIAMAVA MA GIURO CHE GLI HO VOLUTO BENEEEEEEEEE
MI AVETE ROVINATO LA GIORNATAAAAAAAAA
BUUUUUHHHHHUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU

Parcifal ha detto...

Andrà tutto bene...e vi divertirete...e io che sono l'essere più fortunato dopo nessuno posso assicurartelo, ma nn posso nulla contro le "jastemme"....ODDIO è morto Claudio Capone il mio secondo doppiatore preferito, diventato primo dopo la morte di Ferruccio Ammendola

il sacerdote fortissimamente belli fatti, azzò mercoledì ho l'esame [panico] ha detto...

Nuuunzia. Ammetto di essere una delle persone che stava per collassare alla VEDUTA di due post in un solo mese. E, per di più, a distanza di quattro giorni l'uno dall'altro. Ma che, scherziamo? In quattro giorni si fanno tante cose. Addirittura si potrebbe sperare in un futuro migliore, in quattro giorni. In quattro giorni si potrebbe addirittura organizzare un viaggio per Praga, azzò, belli fatti.
Reale Madre, v'ata mòvere. Se a Praga vorrete andare, più celermente il viaggio dovrete prenotare. E dopo la rima ocess, vi lascio. Mercoledì ci ho l'esame di Maturità. Belli fatti, fate una preghiera per me.

Occhio Secco ha detto...

ciao, tu non mi conosci, ma io ti osservo e giudico tutto quello che fai e progetti. Mi nascondo nella tenebrosa ombra della vita quotidiana, non ho un nome nè una casa e non pago la bolletta del gas.
Non mi staccherò mai da te, e anche se ci resto male quando mi scacci con i sacchetti di sale o i pezzi di aglio ti amo lo stesso! ti adoro! abbracciamoci!

Biagio Belli Fatti ha detto...

"Non mi staccherò mai da te, e anche se ci resto male quando mi scacci con i sacchetti di sale o i pezzi di aglio ti amo lo stesso! ti adoro! abbracciamoci!"

PER
TUTTI
GLI
DEI
DELL'OLIMPO






MUOIO
R.I.P

Bebhin ha detto...

Thanks for writing this.